100 CAMPANILI UNA FEDE

DSC_0881
DSC_0890
WhatsApp Image 2023-10-29 at 17.56.24
WhatsApp Image 2023-10-29 at 18.18.41 (1)
WhatsApp Image 2023-10-29 at 18.18.41 (2)
WhatsApp Image 2023-10-29 at 18.18.41 (3)
WhatsApp Image 2023-10-29 at 18.18.41 (4)
WhatsApp Image 2023-10-29 at 18.18.41

L’Acireale non passa a Sant’Agata di Militello: finisce 1-0. De Sanzo: “Gara decisa da un gran gol, ora serve unione”

L’Acireale esce sconfitto 1-0 dalla sfida del “Biagio Fresina” contro il Città Sant’Agata. Decisiva la rete di Marcellino arrivata al 18’.

È un primo tempo complesso per i granata, che subiscono il gioco della squadra allenata da Michele Facciolo. Più intenso e aggressivo degli ospiti, il Città Sant’Agata trova il vantaggio già al 18’ di gioco con Marcellino che, dopo aver inizialmente colpito la traversa con un colpo di testa su assist di Squillace, ribatte in rete da pochi passi. Una volta subito il gol, l’Acireale prova a creare diversi pericoli con Cicirello prima e Tufano poi, ma i padroni di casa controllano facilmente ogni tentativo degli avversari e chiudono il primo tempo sull’1-0.

Nella ripresa, l’Acireale approccia meglio la gara. Più aggressiva in campo, la squadra di Fabio De Sanzo tenta a più riprese di rendersi pericolosa dalle parti di Iovino. Al 59’, però, i granata rischiano il doppio svantaggio dopo l’iniziativa personale di Mincica che, con un tiro a giro dai venti metri, sfiora la traversa di Zizzania. Pochi minuti più tardi gli ospiti si avvicinano al pareggio con Corigliano: sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite il centrocampista scuola Fiorentina sfiora la rete, ma la sfera finisce di poco a lato. Copione simile al 73’, quando il pallone calciato dallo stesso Corigliano accarezza il palo dopo una girata al volo dal limite dell’area. Nel finale di gara il Città Sant’Agata ancora a un passo dal 2-0 con Mincica, ma è decisivo l’intervento di Zizzania, che devia in angolo. Dopo cinque minuti di recupero e un tentativo last-minute di

Romano con un tiro-cross dalla sinistra, l’Acireale deve arrendersi.

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti al termine della gara, Michele Facciolo ha spiegato: “Per noi è stata una settimana difficile, devo ringraziare la società per la vicinanza. Non era semplice dopo quanto accaduto contro la Reggina. Detto questo, abbiamo lavorato al meglio durante la settimana e oggi abbiamo fatto bene”. Sull’avversario si è così espresso: “L’Acireale è un grande avversario, sapevamo che per noi sarebbe stata una gara di sofferenza. Loro sono molto bravi, hanno due attaccanti forti e bisognava fare una grande partita”. Ha poi concluso: “Devo fare i complimenti ai ragazzi, perché nella sofferenza abbiamo ottenuto un grande risultato. Siamo stati bravi a concedere poco agli avversari. Magari bisognava sfruttare meglio alcune occasioni, ma va bene così”.

L’allenatore dei granata Fabio De Sanzo ha voluto porre l’accento, dal canto suo, su alcuni aspetti: “Oggi abbiamo tenuto bene il campo e creato gioco, ma non sono stati sfruttati bene alcuni episodi. Non mi sento di dare la colpa ai ragazzi, abbiamo dato tutto in campo: ho visto la voglia e l’intensità giusta. Il Città di Sant’Agata ha giocato, si è difeso bene e ha realizzato un gran gol, sfruttando il classico episodio che può decidere le gare”. In seguito ha spiegato: “Non voglio sminuire questa prestazione, oggi ho visto diversi elementi positivi e altri sicuramente da migliorare. Abbiamo creato molto, senza però riempire bene l’area. Cosa è mancato? La rabbia e la finalizzazione, oltre che l’uomo di qualità, che è Lucchese”. Infine, l’appello ai tifosi: “Serve pazienza, chiedo loro di stare vicini a questa squadra e capire la situazione. Dobbiamo essere uniti e, con calma e sangue freddo, fare il nostro campionato. Stiamo cercando in tutte le maniere di migliorarci e pensiamo già all’impegno di mercoledì contro il Ragusa”.

.

Ufficio Stampa

SSD Città di Acireale 1946 arl

TABELLINO

CITTÀ DI SANT’AGATA: Iovino, D’Amore, Squillace, Esposito, Falla, Nagy, Marcellino, Severino (19’ ST

Nunzi), Mincica, Carrozzo (34’ ST Didomenicantonio), Aquino (19’ ST Capogna).

In panchina: Bottino, Sulis, Cavalli, Nunzi, Sellitti, Di Domenicantonio, Capitano, Lo Grande, Capogna.

Allenatore: Michele Facciolo

ACIREALE: Zizzania, Di Mauro (13’ ST Sticenko), Sirimarco, Romano, Germinio, Cicirello (27’ ST De Mutiis), Corigliano (45’ ST Cusumano), Vanzan (13’ ST Montaperto), Tufano (13’ ST Galletta), La Vigna, Vaccaro.

In panchina: Peschieri, Galletta, Montaperto, De Mutiis, Milo, Riso, Sticenko, Rabini, Cusumano.

Allenatore: Fabio De Sanzo

Arbitro: Giuseppe Costa, di Catanzaro 1 °Assist.: Filippo Todaro, di Finale Emilia Assist: Andrea Pelotti, di Bologna

RETI: 18’ Marcellino PT (CSA)

Angoli: 2 (CSA) 6 (A)

AMMONITI: 7’ PT Saverino (CSA), 41’ PT Corigliano (A), 37’ ST Galletta (A), 1’ ST Squillace (CSA), 49’ ST Nunzi (CSA).

ESPULSI: 20’ ST Gianluca Russo (A), allenatore in seconda, per proteste.

SPETTATORI: 1000 CA

 

Antonio Spinella