100 CAMPANILI UNA FEDE

Coppa Italia, sconfitti a San Cataldo

Coppa Italia, sconfitti a San Cataldo

Coppa Italia, contro la Sancataldese l’Acireale cade ai rigori. De Sanzo: “Ottimi spunti, felice della prestazione”

Nella sua prima uscita stagionale, che è anche la prima gara ufficiale, l’Acireale di Fabio De Sanzo, impegnata al “Valentino Mazzola” di San Cataldo in occasione del primo turno di Coppa Italia Serie D, gioca una buona partita incassando una sconfitta solo dopo i calci di rigore. Una partita molto intensa ed equilibrata quella tra la Sancataldese e i granata, con entrambe le formazioni capaci di costruire diverse occasioni da gol nei novanta minuti regolamentari. Tuttavia, i portieri Zizzania e La Cagnina si sono sempre resi protagonisti, annullando qualunque tentativo avversario. Conclusi i tempi regolamentari sullo 0-0, la gara è stata decisa ai calci di rigore, con la squadra di Pietro Infantino che ha avuto la meglio (5-4 il finale dagli undici metri per i padroni di casa) e accede al turno successivo in attesa dell’esordio in campionato. L’analisi di Mister De Sanzo a fine gara ha messo in luce diversi buoni aspetti della sua compagine, senza nascondere, comunque, che c’è ancora da fare prima dell’inizio delle gare del girone I di Serie D: “Si tratta della prima partita ufficiale, ho visto molte cose positive e alcune negative, sulle quali chiaramente lavoreremo ha spiegato Ciò che mi è piaciuto di più è stata la tenuta fisica dei ragazzi, nonostante alcune defezioni avute in questi giorni. C’è sicuramente da lavorare, ma possiamo farlo con tranquillità.

“Poi – ha proseguito l’allenatore granata – va considerato che siamo soltanto a un mese dall’inizio della preparazione, e posso dire che sono davvero felice per la prestazione vista oggi. Ho notato ottimi spunti, anche da parte degli Under, che hanno giocato con una buona personalità. Strada facendo miglioreremo ancora”, ha promesso infine, per poi concludere: “Il nostro obiettivo? Fare delle belle partite ed emozionare la nostra gente”.

Ufficio Stampa

SSD Città di Acireale 1946 arl

Antonio Spinella