100 CAMPANILI UNA FEDE

De Sanzo
Il Portici in azione
La squadra acese scesa in campo

Col Portici è bottino pieno, decide Totò Maltese. De Sanzo: “Sono contento, è stata una vittoria di nervi”

I granata di Fabio De Sanzo vincono davanti agli oltre 1000 spettatori dello stadio “Aci e Galatea”. Decisiva la rete di Totò Maltese dopo 23 minuti di gioco.

Primo tempo segnato dall’equilibrio quello tra Acireale e Portici, con poche occasioni da gol costruite dalle due squadre. Tuttavia, nonostante il buon approccio alla gara da parte degli ospiti, la squadra di De Sanzo è quella che si rende più pericolosa nel primo parziale di gara.

Su iniziativa di Montaperto, i granata sfiorano il vantaggio al 22’ con un tiro dal limite, ma De Luca respinge in angolo. Sugli sviluppi del corner battuto corto da Vaccaro per Lucchese, l’Acireale sblocca la gara grazie al primo gol stagionale di Maltese. Servito dal numero 8, il difensore acese stacca di testa con i tempi giusti e batte l’incolpevole De Luca, realizzando l’1-0 al 23’ e dedicando la rete al padre. Quattro minuti più tardi Galletta tenta il raddoppio, ma il suo tentativo svanisce a lato. Sul finale del primo tempo, gli ospiti sfiorano la rete del pareggio con un forte destro da limite di Squerzanti, ma la palla termine di poco alta sopra la traversa di Zizzania.

Sulla falsa riga dei primi quarantacinque minuti di gara, il secondo tempo è molto intenso ed equilibrato. Il Portici tenta di conquistare il comando del gioco, ma sono ancora i granata a creare i pericoli maggiori. Appena entrato in campo, Germinio ruba un pallone a centrocampo e lancia Corigliano, che calcia dal limite e sfiora il raddoppio. Al 67’, padroni di casa ancora pericolosissimi dalle parti di De Luca con Montaperto: doppio passo e tiro a giro da posizione defilata per il numero 10 acese, che sbatte sulla traversa a De Luca battuto.

Nel finale di gara, il Portici prova disperatamente ad avvicinarsi alla rete del pareggio, ma l’Acireale respinge ogni tentativo avversario. Il triplice fischio dell’arbitro arriva dopo sette minuti di recupero: Acireale batte Portici 1-0. Grazie a questo risultato, i granata muovono la classifica e salgono a 9 punti nel girone I di Serie D.

Al Portici da appena sei giorni, l’allenatore Andrea Ciaramella in conferenza stampa non ha nascosto il proprio rammarico: “Abbiamo cercato di fare il massimo e tenuto bene il campo, ma non è bastato. Purtroppo questa squadra subisce il peso di una brutta classifica e non riesce a finalizzare. Adesso bisognerà analizzare bene gli errori ha continuato e capire come migliorare. Vorrei vedere una squadra con la giusta malizia, ciò che ha avuto l’Acireale oggi”. Proprio sui granata ha poi concluso: La squadra di De Sanzo mi ha impressionato per voglia e concentrazione, hanno dimostrato di avere carattere”.

Fabio De Sanzo ha espresso poi tutta la propria soddisfazione: “Sono davvero contento della prestazione di oggi. Abbiamo avuto spirito di sacrificio, tenacia e orgoglio. Io non posso far altro che elogiare questo gruppo per tutto ciò che mette in campo.

Non abbiamo quasi mai rischiato ha continuato c’è stata qualche piccola sbavatura, sì, ma può starci. A mio avviso oggi la partita non è stata in discussione: loro hanno avuto più palleggio, ma non è ciò che serve per vincere”. Il Mister dei granata ha poi messo in luce il carattere mostrato dalla sua squadra: “Possiamo e dobbiamo migliorare, ma oggi è stata una vittoria di nervi, che ha evidenziato la voglia di questo gruppo. Adesso dobbiamo riposarci e poi, con calma, penseremo al prossimo impegno”. Ha chiuso, infine, su Totò Maltese, autore del gol decisivo. “È un leader, come lo sono Lucchese e Savanarola. Loro sono l’anima di un gruppo che va osannato”.

Proprio il difensore granata, autore del gol-vittoria, è intervenuto a fine partita: “Quando si fa una grande prestazione il merito è anche di tutto il gruppo. Oggi abbiamo fatto una partita battagliera, siamo riusciti a passare in vantaggio e abbiamo raggiunto l’obiettivo. Cerco di aiutare il più possibile i ragazzi ha continuato – bisogna portarli nella giusta direzione. Stiamo creando un grande gruppo, una famiglia”. Infine, una dedica speciale per il gol contro il Portici: Tengo a dedicarlo a mio padre, che non sta vivendo un periodo semplice”.

Ufficio Stampa

SSD Città di Acireale 1946 arl

TABELLINO

ACIREALE: Zizzania; Maltese, Sirimarco, Vaccaro, La Vigna (10’ st Corigliano), Galletta, Milo (10’ st Sticenko), Lucchese, Vanzan (10’ st Germinio), Montaperto (37’ st Cusumano), Cicirello (27’ st De Mutiis).

In panchina: Peschieri, Di Mauro, De Mutiis, Germinio, Corigliano, Sticenko, Rabini, Tufano, Cusumano

Allenatore: Fabio De Sanzo

PORTICI: De Luca, Pelliccia, Caruso (17’ st Del Prete), Marcucci, Costanzo (45’ stFranzese), Zannoni, Sow, Sellaf (45’ st Turchet), Maione (21’ st Gjuci), Squerzanti, Cecchi (6’ st Tortora).

In panchina: Orefice, Franzese, Tortora, Del Prete, De Rosa, Turchet, Sarnelli, Longobardi, Gjuci

Allenatore: Andrea Ciaramella

Arbitro: Federico Muccignato, di Pordenone 1 °Assist.: Domenico Zappino, di Vibo Valentia Assist: Raffaele Trapasso, di Vibo Valentia

Reti: 23’ pt Maltese (A)

Angoli: 3 (A) 5 (P)

Ammoniti: 42’ pt Milo (A), 13’ st Maltese (A), 15’ Vaccaro (A), 13’ st Gjuci (P), 47’ st Franzese (P), 49’ st Turchet (P)

Espulsi: –

SPETTATORI: 1200 CA

Antonio Spinella