100 CAMPANILI UNA FEDE

IMG_5673
IMG_5870
IMG_5835
IMG_5771
IMG_5968

Intenso, aggressivo e dalla grande intraprendenza, l’Acireale approccia la gara di Locri nel migliore dei modi. Già al 5’ minuto, infatti, sblocca la gara con Cicirello, che trova il terzo tempo vincente sull’assist di Lucchese da calcio d’angolo, realizzando l’1-0 granata. Siglato il vantaggio, la squadra di Marra continua ad attaccare e sfiora a più riprese il raddoppio con De Mutiis prima (al 28’) e Palma poi (al 29’), ma è bravo il portiere Lanziani nelle risposte. Dopo aver fallito una nitida occasione per il pareggio con Pappalardo, i calabresi sfiorano il gol con Marin (al 41’) che calcia da buona posizione ma trova la respinta di Zizzania.

Nella ripresa, l’Acireale approccia la gara allo stesso modo del primo tempo: attaccando alla ricerca del raddoppio. Al 51’ Lo Coco costruisce l’occasione giusta, ma, da pochi passi, trova ancora una volta la risposta di Lanziani. Al 62’, però, i granata realizzano l’attesa rete del 2-0, ancora una volta con Cicirello, che approfitta di un rimpallo dopo lo scambio con De Mutiis e batte nuovamente Lanziani. La gara sembra quindi mettersi in discesa per la squadra di Marra, ma l’ingresso in campo di Leveque regala lo slancio al Locri, che cambia decisamente marcia nel finale. Nonostante il doppio svantaggio, infatti, i padroni di casa iniziano ad attaccare e trovano immediatamente il gol della speranza al 71’, con Costa, impeccabile sotto porta alla prima occasione utile. Una rete che accende del tutto l’entusiasmo del Locri che – con Leveque protagonista – sfiora a più riprese il pareggio. Così, all’85’, solo un doppio miracolo di Zizzania, proprio sull’ex San Luca, impedisce ai calabresi di trovare il 2-2. Una rete solo rinviata, però, perché al 90’ lo stesso Leveque prende il possesso del pallone e calcia a giro, trovando uno splendido tiro che questa volta non lascia scampo al portiere acese. Al termine di una prova per larghi tratti decisamente brillante, l’Acireale deve arrendersi al pareggio nella gara contro il Locri.

Intervenuto in conferenza stampa, Salvatore Marra ha parlato ai microfoni del giornalisti presenti: “Dispiace pareggiare una partita del genere. In alcuni casi siamo riusciti a recuperare come contro Castrovillari o Akragas, oggi abbiamo subito il contrario. Dispiace, ripeto: dobbiamo crescere e prenderci più responsabilità. Dobbiamo essere tutti arrabbiati. Per fortuna giocheremo già mercoledì e avremo l’occasione di fare meglio”. Poi ha sottolineato: “Chi ha paura non può giocare a calcio e ad Acireale: lo sottolineo, bisogna crescere. Spero che questa partita possa essere da lezione e possa darci quella consapevolezza che cerchiamo”. Sull’occasione sprecata di tornare alla vittoria in trasferta, ha infine dichiarato: “Sono arrabbiato, è inevitabile. Bisogna crescere sotto il profilo della personalità e sarò duro con i ragazzi: bisogna iniziare a fare i calciatori. Abbiamo sfiorato il 3-0 più volte e subìto pochissimo per quasi tutta la gara, quindi non può andare bene questo pareggio. Dobbiamo lavorare e credere in noi stessi, abbiamo un grande potenziale. Per me sono due punti persi, mercoledì sarà necessario riscattarsi”.

 

Ufficio Stampa

SSD Città di Acireale 1946 arl

TABELLINO

LOCRI: Lanziani, Morrone, D. Aquino, Pappalardo, Diakhaté (43’ PT Leveque), Marin, Cuzzilla (17’ ST Costa), Di Venosa, Marsico, Lucá, Greco (43’ PT Pasqualino).

In panchina: Galea, V. Aquino, Coluccio, Pipicella, De Leonardis, Misefari.

Allenatore: Gigi Iervasi (squalificato Maurizio Panarello)

ACIREALE: Zizzania, Galletta, Lucchese (12’ ST D’Alessandris), De Mutiis (34’ ST Maltese), Germinio, Cicirello (43’ ST Corigliano), Milo (49’ ST Sticenko), Lo Coco, Mirabelli, Palma, Cusumano.

In panchina: Bollati, Sirimarco, Sticenko, Tufano, Russotto, Spinelli.

Allenatore: Salvatore Marra

Arbitro: Matteo Giudice, di Frosinone 1 °Assist.: Angelo Di Curzio, di Civitavecchia Assist: Davide Gneo, di Latina

RETI: 5’ PT Cicirello (A), 18’ ST Cicirello (A), 27’ ST Costa (L), 45’ ST Leveque (L)

Angoli: 5 (L) 3 (A)

Recupero: 2’ 1PT – 4+2 2PT

AMMONITI: 27’ PT Greco (L), 18’ ST Cicirello (A), 25’ ST Zizzania (A), 35’ ST Iervasi (L), 46’ ST Coriglino (A), 48’

ST Lanziani (L)

Espulsi: –

SPETTATORI: 400 CA

Antonio Spinella