100 CAMPANILI UNA FEDE

I granata entrano fra le mura di scuola per parlare di sport e inclusione, nell’ottica di abbracciare l’intera città e, a sua volta, farsi abbracciare, come è stato recentemente auspicato dalla Società.

Con l’iniziativa “L’Acireale torna a scuola” i calciatori, lo staff e la dirigenza faranno visita ad alcuni istituti scolastici acesi, per parlare della stagione della “rinascita”, dei vantaggi dello sport, dell’importanza dello stare in gruppo.

Si comincia domani, venerdì 1 marzo, da una delle scuole storiche della Città dei Cento Campanili, l’Istituto “San Luigi”, ubicato nel cuore acese: alle 10:00, insieme a uno dei due Presidenti, Enrico Strano, al Direttore Generale, Pasquale Leonardo, e a diversi membri dello staff, sarà presente una folta rappresentanza della squadra. Inoltre, ci sarà anche un rappresentante della tifoseria organizzata, per testimoniare l’aspetto sano della passione per la squadra del cuore, al netto di campanilismi ed estremismi. Incontreranno le cinque classi della scuola primaria e le tre della secondaria di primo grado, alla presenza del Direttore, Santo Zanghì, e dei coordinatori dei due corsi, fratel Angelo Lonobile e Antonella Il Grande; nonché i bambini iscritti alla scuola d’infanzia.

Sarà inoltre l’occasione, quella di domani, per lanciare una iniziativa legata ai più giovani: ragazze e ragazzi, fino a 14 anni compiuti, se in compagnia di un adulto potranno entrare gratuitamente allo stadio, a partire dalla sfida che questa domenica vedrà i granata affrontare il Città di Sant’Agata.

Ufficio Stampa

SSD Città di Acireale 1946 arl

Antonio Spinella