100 CAMPANILI UNA FEDE

WhatsApp Image 2024-03-10 at 18.05.31 (1)
WhatsApp Image 2024-03-10 at 18.05.31 (2)
WhatsApp Image 2024-03-10 at 18.05.31 (3)
WhatsApp Image 2024-03-10 at 16.01.38
WhatsApp Image 2024-03-10 at 18.05.30
WhatsApp Image 2024-03-10 at 18.05.31 (4)

A Ragusa è ko dopo un buon primo tempo: finisce 2-0. Marra: “Oggi non si salva nessuno, ora testa al Trapani”

Arriva una botta d’arresto per i granata in terra iblea, nonostante il gran seguito dei propri tifosi: il 2-0, con la squalifica per il prossimo turno rimediata dal numero 1, Zizzania (che oggi ha parato un calcio di rigore, dopo aver visto arrestarsi l’imbattibilità durata 425’), rallenta la corsa intrapresa nelle ultime giornate, con le quattro vittorie consecutive.

Allo stadio “Aldo Campo” di Ragusa è un primo tempo giocato a viso aperto da entrambe le squadre, ma senza nitide occasioni da gol. L’Acireale tiene il possesso del pallone e gestisce bene i tentativi della squadra dell’ex Ignoffo, anche quando, al 33’, Romano tenta un tiro dai 25 metri impegnando l’attento Zizzania, che devia in angolo.

Nel secondo tempo la musica cambia: gli uomini di Marra subiscono il gioco del Ragusa. Attenti e ordinati, i padroni di casa approcciano bene la ripresa e trovano immediatamente la rete del vantaggio, al 48’, con Ejjkay. Raggiunto il vantaggio, il Ragusa prende il totale controllo della gara e, dieci minuti più tardi, realizza anche il 2-0 grazie al tap-in vincente di Porcaro da pochi passi. In difficoltà e stanca, la squadra granata rischia anche di andare sotto di tre reti in pieno recupero: al 91’, infatti, l’arbitro concede un calcio di rigore agli azzurri. Dagli undici metri, però, Zizzania neutralizza Tuccio, chiudendo così la gara sul 2-0 per il Ragusa. Con questo successo, il club di casa raggiunge proprio i granata a quota 40 punti in classifica. Per l’Acireale, invece, arriva uno stop dopo il filotto di successi che aveva contraddistinto lo scorso mese. E domenica prossima sarà la volta della capolista Trapani.

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti al termine del match, Salvatore Marra ha spiegato: “Oggi l’avversario aveva più voglia di noi, bisogna ammetterlo. La colpa è mia, avrei dovuto motivare di più i ragazzi. Non siamo stati brillanti e lucidi nel cercare soluzioni. Dispiace perché ci tenevamo tanto a dare ancora continuità, e dispiace soprattutto per i tifosi, erano in tanti qui. Ne approfitto per invitarli agli allenamenti e darci il loro supporto anche lì, ne abbiamo bisogno. Adesso c’è da riordinare le idee e recuperare le forze in vista dei prossimi impegni”. Proprio riguardo il match di domenica, ha poi dichiarato: “Trapani sarà una bella opportunità. Avremo una grande occasione contro la capolista, sta a noi giocarcela. La squalifica di Zizzania? Dispiace, ma chi lo sostituirà avrà voglia di fare bene”. Tornando sulla gara col Ragusa, ha poi concluso: “È mancata attenzione, non riuscivamo a essere lucidi sotto ogni aspetto. Oggi non si salva nessuno, neanche l’allenatore. Tuttavia bisogna anche dare merito agli avversari, sono stati bravi. Siamo tutti arrabbiati e facciamo fatica ad accettarlo, ma ci può stare, pensiamo a recuperare”.

 

Ufficio Stampa

SSD Città di Acireale 1946 arl

TABELLINO

RAGUSA: Grasso, Manservigi, Ejjaki (28’ ST Di Grazia), Cardinale (42’ ST Sinatra), Reinero (36’ ST Tuccio), Garufi (20’ ST Cess), Oddo, Vitelli, Romano (26’ ST Maltese S.), Porcaro, Mbaye.

In panchina: Freddi, Musso, Gigante, Guerriero.

Allenatore: Giovanni Ignoffo

ACIREALE: Zizzania, Galletta, (11’ ST Cottone), Di Mauro (17’ ST Spinelli), Maltese, Lucchese (17’ ST

Savanarola), Germinio, Cicirello (17’ ST Montaperto), Lo Coco, Vaccaro (11’ ST D’Alessandris), Palma, Zuppel.

In panchina: Bollati, Sticenko, Mirabelli, Cusumano.

Allenatore: Salvatore Marra

Arbitro: Omar Abou El Ella, di Milano 1 °Assist.: Andrea Calanni, di Barcellona Pozzo di Gotto Assist: Antonino Catanese, di Messina

Reti: 3’ ST Ejjkay (R), 14’ ST Porcaro (R)

Angoli: 3 (R) 1 (A)

RECUPERO: 1’ PT | 5’ st

AMMONITI: 6’ PT Mbaye (R), 8’ ST Oddo (R), 14’ ST Porcaro (R), 36’ ST Spinelli (A), 38’ ST Germinio (A), 48’ ST

Zizzania (A)

Espulsi: /

SPETTATORI: 600 CA

NOTE: 48’ ST Zizzania (A) para un rigore battuto da Tuccio (R)

Antonio Spinella