100 CAMPANILI UNA FEDE

Il Mister De Sanzo
Lucchese in azione
Sirimarco in azione

A Lamezia è sconfitta di misura, decidono Saraniti e Kosovan. De Sanzo: “Buona prova contro una squadra forte”

Dopo quattordici giorni di riposo, l’Acireale di Fabio De Sanzo torna in campo ed esce sconfitto dal “Guido D’Ippolito” di Lamezia Terme. Una partita intensa ed equilibrata, vinta dai gialloblù grazie alle reti di Saraniti e Kosovan.

Primi quarantacinque minuti di grande intensità per il Lamezia di Leonardo Vanzetto, capace di aggredire dal primo istante l’Acireale. Al 10° minuto di gara i gialloblù trovano il gol del vantaggio con un destro forte e preciso di Andrea Saraniti. Siglato l’1-0, i lametini continuano a tenere bene il campo e sfiorano la rete del raddoppio, al 42’, con Boakyie dalla distanza, ma il suo destro finisce a lato della porta difesa da Zizzania. Nel finale di tempo, Cicirello sfiora il pareggio con un tentativo di testa ben respinto dalla retroguardia dei calabresi.

Iniziata la ripresa, al 56’ il Lamezia Terme trova il raddoppio con Tanasiy Kosovan, bravo a sfruttare l’iniziativa personale di Saraniti. Palla al piede, l’ex Palermo supera in dribbling parte della difesa granata e serve alla perfezione il compagno che, da due passi, realizza il gol del 2-0 per i padroni di casa. Al doppio svantaggio del “D’Ippolito” l’Acireale reagisce con forza e sfiora a più riprese il gol con Montaperto e Cicirello. Proprio quest’ultimo trova il 2-1 al 74° minuto, con un tocco di testa che spiazza il portiere De Luca e regala la speranza del pareggio ai granata. Tuttavia, nonostante i diversi tentativi nel finale dei ragazzi di De Sanzo, l’Acireale esce sconfitto da Lamezia e trova la prima sconfitta stagionale in campionato.

A fine gara Fabio De Sanzo ha dato la sua analisi del match: “Il Lamezia ha iniziato bene, ma nel complesso l’Acireale a me è piaciuto, perché ha avuto intensità. La partita è stata interpretata nel

modo giusto, anche se abbiamo preso un gol in maniera troppo leggera”. Sull’approccio dei granata, il Mister ha spiegato: “Nel primo tempo abbiamo fatto bene, non volevamo perdere la testa. Nella ripresa, poi, con l’inserimento di Montaperto abbiamo trovato più palleggio. La prestazione dei ragazzi è stata buona, ma chiaramente bisogna lavorare per fare meglio”.

Guardando ai prossimi impegni, ha poi dichiarato: “Non voglio attenuanti, non devono esistere. È vero, oggi non è andata bene, ma giocavamo anche contro una squadra forte. Abbiamo della materia su cui lavorare, dobbiamo capire gli errori commessi e cercare di migliorare”. In conclusione ha poi elogiato la propria squadra. “Ho un grande gruppo. Abbiamo perso e dispiace, ma pensiamo già alla prossima partita. So benissimo che tipologia di squadra ho tra le mani: si tratta di un gruppo molto giovane ma orgoglioso, che lavora bene. Adesso bisogna avere gli occhi di fuoco e andare avanti”.

Ufficio Stampa

SSD Città di Acireale 1946 arl

TABELLINO

LAMEZIA TERME: De Luca, Boakye, P. Da Silva, Terranova (69’ Carbonaro), Pinna, Di Martino, Chironi (78’ Mengoli), Marchetti, Kosovan (66’ Rizzo), Saraniti (61’ Diaz), Serra.

In panchina: Palmieri, Carbonario, Mengoli, Diaz, Bonanno, Dragà, Nunez, Garofalo, Menna.

Allenatore: Leonardo Vanzetto

ACIREALE: Zizzania, Maltese, Sirimarco, Lucchese, Romano (80’ De Mutiis), Cicirello, Vanzan (46’ Montaperto), Sticenko, Tufano (53’ Galletta), La Vigna (85’ Corigliano), Vaccaro.

In panchina: Peschieri, Galletta, Di Mauro, Montaperto, De Mutiis, Germinio, Corigliano, Viegas Campos, Cusumano.

Allenatore: Fabio De Sanzo

Arbitro: Stefano Selva da Alghero 1 °Assist.: Orazio Nicodemo da Sapri 2° Assist: Leonardo Moroso da Sassari

Reti: 12’ Saraniti (LT), 57’ Kosovan (LT), 74’ Cicirello (A)

Ammoniti: 11’ Terranova (LT), 42’ Boakye (LT), 44’ Maltese (A), 73’ Montaperto (A), 83’ Mengoli (LT), 89’ De Sanzo (A), ’93 De Luca (LT)

Espulsi: 95’ Vanzetto (LT) e Carbonaro (LT)

Antonio Spinella